Magic Story Team

Fendex - communication and marketing specialist

Tipùl raccoglie libri, oggetti e storie, come la mia, per nulla scontata. 

Dove mi abbia trovato rimane un segreto, che forse un giorno io e lui sveleremo. 

Alcuni dicono che io sia frutto di un incantesimo o che sia l'ultimo di un'antica specie di creature magiche, un po' come i centauri o i lupi mannari. Io sorrido e lascio credere, perché così nascono discussioni e racconti, il fuoco delle cene a casa del mago. 

Non mi faccio vedere spesso lì, la mia parte volpe preferisce le radure di notte, starmene per conto mio a elaborare piani e strategie, che appaiono di colpo, come un fruscio improvviso in un canneto. 

Quando scelgo la giusta serata, che fiuto da lontano, mi siedo comodo su una poltrona e osservo gli invitati, senza mangiare molto. Il mio vero nutrimento è assorbire la magia creativa di maghi, maghe ed esseri fantastici come me. Non la rubo certo, è come un calore che mi scalda la pelliccia e le mani, che iniziano ad avvertire un formicolio. Dopo il calore, le mie orecchie vigili iniziano ad ascoltare una melodia, che forse solo il Gatto riesce ad udire. 

Avverto i loro poteri, i loro sogni, anche quelli che fanno fatica ad esprimere a voce alta. Così, quando sono bloccati e non sanno che fare, cosa che capita anche a loro, più di quanto spesso si creda, li aiuto prendendo questo calore, ascoltando la loro musica e dandogli parola, per poi trasmetterla al mondo.